Gli otto delle carte francesi

 Otto: concetto di “grande” o “molto”- abbondanza- atmosfera- ambiente-atteggiamento mentale

Otto di quadri: grande controllo- grande sicurezza- ottimismo- buoni guadagni – buona disponibilità economica – banca

Al negativo: non avere un buon controllo sulla situazione – sentirsi un po’ insicuri – guadagni appena sufficienti – problemi con la banca

 

Otto di cuori: parentela- associazioni di volontariato- gruppo di amici- atmosfera gradevole- festa- cerimonia con tanti invitati- ottimismo – matrimonio

Al negativo: festa non del tutto soddisfacente – lieve disagio con amici o parenti – moderato ottimismo – convivenza

 

Otto di fiori: lavoro in generale- abilità organizzative (capacità di far fronte a molto lavoro)- ambiente dinamico- sindacato (come insieme dei lavoratori)- gruppo di lavoro- gruppo di colleghi- squadra sportiva- attivismo

Al negativo: ambiente poco dinamico – qualche problema con colleghi o conoscenti – pettegolezzi – scarse abilità organizzative – difficoltà a far fede agli impegni

 

Otto di picche: inibizioni- freni- pessimismo- fare qualcosa per pressione altrui- non ritenersi all’altezza- oppressione- ambiente in cui ci si sente a disagio – mani legate – vergogna – imbarazzo

Al negativo: critica che ferisce – mobbing – calunnia – atmosfera pesante – bullismo – gruppo criminale – fare qualcosa dietro ricatto o per obbligo – cattiva compagnia

Annunci

I sette delle carte francesi

 Sette: conoscenza- comprensione- studio- ricerca- riflessione- indagine- spiritualità- profondità- fede- religione- valutazione- verità- interiorizzazione

Sette di quadri: autostima- venire apprezzati- riflessione e valutazione di una situazione economica- verità- visite mediche- ricerca scientifica

Al negativo: bassa autostima – non venire apprezzati – scarsa pianificazione – non tutta la verità – valutazione inesatta di situazione economica

Sette di cuori: ricerca interiore- religione- preghiera- spiritualità- meditazione- musica- capacità psichiche- psicologia- counseling- profondità- valutazione di una situazione sentimentale o emotiva

Al negativo: capacità psichiche bloccate – non riuscire a confidarsi – essere chiusi – non essere in contatto con i propri sentimenti.

Sette di fiori: disponibilità ad imparare- studio- dover dimostrare ciò che si sa- riflessione e valutazione su una situazione professionale- valutare i pro e i contro- valutazione scolastica- valutazione di qualcosa di pratico– possibilità di successo se si curano i dettagli – pignoleria

Al negativo: difficoltà nello studio – insegnamento carente – non ammettere (nemmeno a se stessi) che c’è qualcosa che non funziona e quindi non darsi da fare per risolvere la situazione – tralasciare i dettagli – superficialità – piccole negligenze che possono avere conseguenze serie – atteggiamento casual e possibilista che confonde gli altri.

Sette di picche: frustrazione- mancanza di conoscenze- mistero- cose non dette- situazione che necessita di indagine- spiare- sorvegliare- aspettare le mosse dell’altro per non rischiare- osservare e non agire – cercare in tutti i modi di ottenere informazioni ma senza successo

Al negativo: intrigo – inganno – diagnosi sbagliata – furto (anche questa è una situazione che necessita d’indagine) – prendere scorciatoie tipo copiare ad un esame – magia nera (per chi ci crede).

Un altro modo di leggere i tarocchi

Mi è capitato tra le mani l’ennesimo libro sui tarocchi: G. Fairfield “Everyday Tarot – Using the Cards to Make Better Life Decisions” .

E’ completamente diverso rispetto agli altri libri sui tarocchi che ho letto. Sul testo non ci sono illustrazioni di carte di tarocchi, quindi in teoria potrebbe essere utilizzato qualunque mazzo. Nella pratica, ho avuto la netta impressione che un mazzo tipo Marsigliesi o Classici sia più indicato.

Questo libro si basa veramente sull’abbinamento semi ed elementi astrologici, per cui i denari corrispondono sostanzialmente alla materialità, le coppe non ai sentimenti ma alle emozioni (belle o brutte che siano), i bastoni all’identità, all’ispirazione e le spade alla vita intellettuale, quindi non sono in sé negative.

Per ogni carta viene dato un significato positivo, da utilizzarsi quando questa esce nelle posizioni “a favore”, “fattori di aiuto” o simili, un significato negativo da utilizzare quando la carta esce nella posizione “ostacoli” oppure “svantaggi” e un significato neutro che va utilizzato per la carta in posizioni quali “la situazione attuale”, “il futuro”, “ciò che succederà” ecc.

Inoltre viene anche dato un significato per la carta dritta e uno per la carta capovolta. Le carte capovolte sono tutt’altro che negative, indicano invece situazioni situazioni private, inconscie o nascoste. Qualcosa che, almeno per il momento, non viene esternato. Continua a leggere

I sei delle carte francesi

 Sei: compassione- generosità- progresso- percorso- viaggio- responsabilità

Sei di quadri: generosità- aiuto economico- ottenere un prestito- progresso in genere- denaro investito- viaggio in generale- mezzo di trasporto

Al negativo: denaro negato – progresso bloccato – avarizia – problemi con un viaggio – problemi con un mezzo di trasporto

 

Sei di cuori: perdono- riconciliazione- compassione- ricevere scuse per un torto subito- vacanza- legame che si sviluppa bene- andare nella giusta direzione

Al negativo: difficoltà a perdonare – progresso bloccato – non provare compassione – non trovare la giusta direzione – vacanza rovinata

 

Sei di fiori: assumersi le proprie responsabilità- fare la propria parte di lavoro – viaggio- andare verso un obiettivo- fare un passo verso qualcuno (anche in senso astratto) – prestare attenzione a qualcosa

Al negativo: non volersi assumere responsabilità – nessun progresso – muoversi a vuoto – faticare senza avere un obiettivo

 

Sei di picche: egoismo- rifiutare le responsabilità- perdere un’abitudine- scartare un oggetto o un alternativa- eliminare ciò che non serve- allontanamento- voler essere lasciati in pace- andare nella direzione sbagliata

Al negativo: fare piazza pulita – egoismo sfrenato – allontanamento definitivo – licenziamento

I cinque delle carte francesi

 Cinque: azione- agire- corpo- salute

 Cinque di quadri: investire denaro- shopping- attrazione fisica- cucinare- mangiare

Al negativo: perdita al gioco – perdita in borsa – spese eccessive – acquisti sbagliati – attrazione sessuale che non viene agita – vizi vari

Cinque di cuori: gesti affettuosi- tenerezza- intimità- sesso accompagnato da sentimenti- fare la cosa giusta

Al negativo: voler fare la cosa giusta e non riuscirci – non lasciarsi andare

Cinque di fiori: impegno- fatica- gara- concorso- sport- artigianato- impazienza

Al negativo: concorrenza feroce – invidia che nasce dal sentirsi inferiori – qualcosa difficile da ottenere perché molto ambito – impegno insufficiente

Cinque di picche: malattia- azione con conseguenze nefaste per il corpo- abuso di alcol- comportamento poco rispettoso degli altri- elencare i difetti altrui – offesa – umiliazione- ferire verbalmente

Al negativo: violenza fisica – ferita – tossicodipendenza – alcolismo – vendetta- abusi fisici o verbali- sadismo

La stesa Tanridna

Sul libretto delle carte Deste (finalmente mi sono arrivate), viene presentata questa stesa interessante. La parola Tanridna sembra essere né turca né greca (almeno il traduttore di Google non la traduce) quindi la lascio così.
 
Al centro si mette una carta che rappresenta il consultante, oppure una sua fotografia. Poi si estraggono dal mazzo gli Tzan (cioè le 4 carte  Selana, Ariman, Bedes e Isfahan) che vengono messe da parte. 

Fatto questo, le carte si stendono come da schema.

I tarocchi Rider Waite al rovescio II

Volevo condividere con voi la visione particolare, e interessante a mio avviso, che si trova sul libro “Mastering the Tarot” di Paul Fenton.

Qui la proposta è di considerare il rovescio della carta come la necessità di tornare allo stadio precedente. Come esempio prendo  la Forza.

La Forza al rovescio indicherebbe che il consultante non ha imparato la lezione del Carro, che è il tenere sotto controllo gli istinti e armonizzare parte razionale e parte emozionale per riuscire a canalizzare al meglio l’energia. Oppure deve imparare ad evere fiducia nelle proprie risorse.

Ergo la forza al rovescio indicherebbe scarsa autostima o incapacità di controllare i propri istinti e le proprie emozioni.

Stessa cosa viene proposta per i minori, considerndo che per gli assi si fa riferimento al 10 della serie. Continua a leggere